Il saluto di Giovanni Maria Ferraris

Con il museo AcdB Alessandria Città delle Biciclette si pedala a ritroso nel tempo, attraversando la storia di questa terra che, con i suoi campioni, i suoi paesaggi e il gran numero di appassionati, dimostra di avere il ciclismo nel sangue.

Questa esposizione permanente rappresenta una tappa fondamentale nel viaggio alla scoperta della tradizione delle due ruote, andando ad integrare il già ricco patrimonio di cultura sportiva di cui gode la nostra regione.

Chissà se Carlo Michel, tra i primi a introdurre in Italia il velocipede nel 1867, avrebbe mai immaginato di dare il via ad uno sport di grandissimo successo, di cui il Piemonte e l’Alessandrino ne sono casa. Infatti, fu da allora che ebbe origine la propria vocazione ciclistica, rapidamente consolidatasi, dando nel tempo i natali a grandi campioni, fabbricanti di biciclette e giornalisti sportivi.

Una terra che quest’anno ha visto il passaggio del centesimo Giro d’Italia, occasione importante per dare valore ad una radicata e secolare cultura della bicicletta e offrire visibilità, attraverso un appassionante sport popolare, alle nostre bellezze naturali, storiche e artistiche, alle quali si va ad aggiungere oggi questo importante museo, pietra miliare di una disciplina che già pedala verso il futuro.

Giovanni Maria Ferraris
Assessore allo Sport
della Regione Piemonte

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *