COPPI NEL CUORE ALL’ENOTECA REGIONALE DI OVADA 

@MuseoACDB | Gli eventi di #100Coppi
Giovedì 4 luglio 2019
Ore 18

Alessandria, 1 luglio 2019 – Cento Coppi approda ad Ovada per proporre un evento dal titolo “Coppi nel cuore – libri in talk”,  con la partecipazione di Mimma Caligaris con Alberto Marello per il libro “Eterno Fausto” (So.g.ed Editrice) e di Luciana Rota con Roberto Livraghi per il libro “La mia vita con Fausto” (Daniela Piazza Edizioni).

L’evento “libri in talk” è una delle numerose iniziative di AcdB museo per il progetto culturale Cento Coppi che ha già portato ad Alessandria campioni come Francesco Moser ed Eugenio Berzin e ha visto succedersi reading e testimonianze con grandi firme del giornalismo sportivo come Franco Bortuzzo (Rai Sport), Elisa Calcamuggi (Sky Sport), Beppe Conti (Rai Sport), Riccardo Crivelli (La Gazzetta dello Sport), Luca Marianantoni 8La Gazzetta dello Sport) e Gian Paolo Ormezzano (Corriere della Sera).

L’evento di Ovada, organizzato presso l’Enoteca Regionale di via Torino 69, con inizio alle ore 18, prevede anche una degustazione di prodotti tipici e di Dolcetto, vino dell’anno 2019 per la Regione Piemonte.

Coppi nel cuore è un’iniziativa organizzata in occasione della ricorrenza del Centenario della nascita di Fausto Coppi, in collaborazione con il Museo Alessandria Città delle Biciclette – un progetto di Camera di Commercio di Alessandria  – e con il patrocinio della Regione Piemonte e il coordinamento della Fondazione Circolo dei Lettori di Torino.

Ingresso libero.

#100Coppi con AcdB

www.acdbmuseo.it | Social FB – Instagram acdb_museo – Twitter @AcdB_Museo

 

 

Gran Piemonte gran ciclismo femminile

Ad Acdb Palazzo del Monferrato, il 16 maggio 2018 (ore 17), sarà presentata  la tappa di Ovada – seconda frazione – del Giro d’Italia femminile 2018. Il Piemonte si afferma anche in questo settore e dopo il successo dello scorso anno, riecco i Campionati italiani di ciclismo femminile su strada che tornano in Regione, questa volta per le categorie Elite e Juniores, con un tocco di originalità per dare valore ad alcune residenze reali sabaude attraversando le terre canavesane. 

#Piemontepedala – Un grande evento sportivo, presentato questa mattina presso la sede della Regione Piemonte, che il 24 giugno coinvolgerà le residenze reali di Rivoli, Stupinigi ed Agliè e che arriva in Piemonte grazie all’impegno dell’ente regionale ed alla collaborazione della ASD Rostese Roadman.

Il presidente della Federciclismo Renato Di Rocco ha apprezzato il grande sforzo dello scorso anno proponendoci due gare di alto livello – ha affermato l’assessore regionale allo Sport Giovanni Maria Ferraris  che ci permettono di consolidare la nostra attenzione alle due ruote al femminile. In questo modo si rende onore all’impegno ed alla tradizione di tante società che proprio in Piemonte stanno crescendo nella promozione di questa disciplina, trovando anche soddisfazione nella scoperta di nuovi talenti. Sono molto onorato che in questa edizione vi sia come sponsor Reale Mutua, che da 190 anni ha mantenuto le proprie radici in Piemonte, dimostrando il forte legame con la terra dove è nata e di aver apprezzato la nostra proposta che vede come comuni denominatori sport-storia-cultura-territorio.

Due i suggestivi percorsi previsti. Le atlete della categoria Elite partiranno da Rivoli e – passando da Stupinigi – giungeranno ad Agliè attraverso le montagne di Rivara e Forno Canavese, percorrendo in totale 117,9 Km e 1.277 metri di dislivello in salita. La categoria Juniores vedrà invece le giovani cicliste cimentarsi in un percorso di 78,2 Km da Rivoli ad Agliè, per un dislivello complessivo di 980 metri.

Alla conferenza stampa erano presenti anche il presidente della FCI Renato Di Rocco, il presidente della ASD Rostese Massimo Benotto e la campionessa mondiale su pista Elisa Balsamo, una delle nostre grandi promesse mantenute –  in azzurro e non solo – atleta di grande valore che ha così commentato l’iniziativa tricolore:

Correre in casa è sempre bellissimo. Sarà una gara aperta a scalatrici, ma anche ad atlete complete, alla quale parteciperò con la squadra delle Fiamme Oro. Bello pedalare qui sentendo l’entusiasmo della mia terra!

Ho potuto conoscere ed apprezzare in diverse occasioni Elisa Balsamo – ha sottolineato fra l’altro Ferraris – e la trovo una ragazza davvero solare e genuina, che dimostra che si può vivere la dimensione agonistica nella sua più autentica accezione dell’impegno e dei valori che lo sport trasmette, sapendo riconoscere le priorità della vita e anteporre all’idea del successo quella del dare il meglio di sé. Con questi percorsi puntiamo a dare valore alla tradizione sportiva e alla valenza agonistica della gara e insieme offrire una novità di conoscenza del nostro patrimonio storico e culturale. Confido che queste giovani atlete possano apprezzare il tracciato proposto.

Il saluto di Giovanni Maria Ferraris

Con il museo AcdB Alessandria Città delle Biciclette si pedala a ritroso nel tempo, attraversando la storia di questa terra che, con i suoi campioni, i suoi paesaggi e il gran numero di appassionati, dimostra di avere il ciclismo nel sangue.

Questa esposizione permanente rappresenta una tappa fondamentale nel viaggio alla scoperta della tradizione delle due ruote, andando ad integrare il già ricco patrimonio di cultura sportiva di cui gode la nostra regione.

Chissà se Carlo Michel, tra i primi a introdurre in Italia il velocipede nel 1867, avrebbe mai immaginato di dare il via ad uno sport di grandissimo successo, di cui il Piemonte e l’Alessandrino ne sono casa. Infatti, fu da allora che ebbe origine la propria vocazione ciclistica, rapidamente consolidatasi, dando nel tempo i natali a grandi campioni, fabbricanti di biciclette e giornalisti sportivi.

Una terra che quest’anno ha visto il passaggio del centesimo Giro d’Italia, occasione importante per dare valore ad una radicata e secolare cultura della bicicletta e offrire visibilità, attraverso un appassionante sport popolare, alle nostre bellezze naturali, storiche e artistiche, alle quali si va ad aggiungere oggi questo importante museo, pietra miliare di una disciplina che già pedala verso il futuro.

Giovanni Maria Ferraris
Assessore allo Sport
della Regione Piemonte